Magna Grecia: Home Il Museo racconta Museo Archeologico Nazionale di Metaponto

Magna Grecia, un invito al viaggio

Un invito al viaggio - Il Modello coloniale

Indice
Un invito al viaggio
I primi insediamenti
Il Modello coloniale
La fondazione di Metaponto
La Fondazione di Siris
Luoghi di culto e abitazioni
La presenza di Roma
Riferimenti bibliografici
Tutte le pagine

Lentamente si afferma il modello coloniale; un modello che oltre alla fondazione della polis, comporta l'occupazione e il controllo del territorio con la credibile cacciata degli indigeni verso l’entroterra. Si verrà così a determinare una netta contrapposizione economica e culturale che il tempo renderà sempre più evidente tra la fascia costiera occupata intensamente dai greci (paralìa), e l’entroterra lasciato all’occupazione indigena (mesogaia).

La fondazione di una colonia richiedeva una buona conoscenza dei luoghi e un’attenta organizzazione logistica. Esigenze di tipo economico e produttivo spingevano spesso i coloni a ricercare luoghi che avessero caratteristiche climatiche simili a quelle della loro terra d’origine per potervi impiantare le stesse colture. Con accurate indagini paleobotaniche è stata provata la presenza della fava (Vicia faba), alimento importante nella dieta alimentare, prodotta prevalentemente negli orti domestici, e la veccia (Vicia), forse cibo per animali

Compaiono inoltre l’uva e l’orzo, mentre l’assenza dell’ulivo è spiegata, al momento, con l’esiguità dei campioni a disposizione. Contesti leggermente più tardi, rispetto alle fasi iniziali d’impianto della colonia, hanno restituito uva, grano con la buccia, orzo e veccia

Nella seconda metà del VII secolo a.C. coloni greci provenienti dall’Acaia e dalle regioni settentrionali del Peloponneso, fondano una nuova città tra le foci dei fiumi Bradano e Basento, su sollecitazione dei Sibariti, preoccupati della possibile espansione di Taranto nel golfo ionico.



 

Informazioni per le visite

  • Indirizzo: Via Aristea, 21 Metaponto
  • Orari: Tutti i giorni dalle 09.00 alle 20.00 tranne il lunedì, dalle 14.00 alle 20.00
  • Contatti: 0835 745327
Localizza sulla Mappa

Area Giochi

GiochiPuoi scegliere tra diversi puzzle oppure cimentarti con l'impiccato.
Gioca!

Un progetto

  • Unione Europea
  • Regione Basilicata
  • GAL COSVEL